Valerio Magrelli

 

Nato a Roma nel 1957. Dopo aver frequentato il Liceo Sperimentale della Bufalotta di Roma, si è laureato in Filosofia all’Università di Roma, per poi intraprendere la carriera universitaria.

Ha esordito, nel 1980, all’età di ventitré anni con una raccolta di poesie intitolata Ora serrata retinae (con prefazione di Enzo Siciliano).

Nel 1984, assieme all’amico poeta e pittore Gian Ruggero Manzoni, cura la Sezione poesia della XLI Biennale di Venezia.

Ha pubblicato Ora serrata retinae (1980), Nature e venature (1987), Esercizi di tipologia (1992).

È presente nell’antologia Narratori delle riserve (1992), a cura di Gianni Celati.

Nel 1996, il Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro gli conferisce il Premio nazionale per la traduzione mentre il Presidente Carlo Azeglio Ciampi nel 2005 lo ha nominato Cavaliere ufficiale.

Nel 2002 l’Accademia Nazionale dei Lincei gli ha attribuito il Premio Feltrinelli per la poesia italiana.

Tra i suoi lavori in prosa: Nel condominio di carne (2003),  La vicevita. Treni e viaggi in treno (2009), Addio al calcio (2010), Il Sessantotto realizzato da Mediaset (2011).

È fra gli autori di Scena padre (2013).

Dopo aver raccolto per anni note sulla figura del padre, alla morte del genitore pubblica nel 2013 l’opera Geologia di un padre con il quale ha vinto il Premio Opera Italiana 2013, il Premio SuperMondello 2013 e il Mondello Giovani 2013 e il Premio Bagutta 2014 ex aequo.

Nel 2014 ha pubblicato la raccolta di poesie Il sangue amaro.

Tra i suoi saggi critici si segnalano lo studio Profilo del Dada (1990) e la monografia La casa del pensiero. Introduzione all’opera di Joseph Joubert (1995).

Ha curato inoltre l’antologia Poeti francesi del Novecento (1991), oltre a diverse traduzioni da Paul ValéryStéphane MallarméPaul Verlaine e Claude Debussy.

In virtù della sua attività letteraria – che lo pone fra gli autori all’avanguardia della poesia italiana – Magrelli ha ottenuto molti premi letterari, fra cui il Premio Mondello, il Premio Viareggio per la poesia, il Premio Nazionale Letterario Pisa per la poesia, il Premio Frascati, il Premio Brancati e il Premio Librex Montale.

Nel novembre 2003 l’Accademia Nazionale dei Lincei gli ha conferito il Premio Antonio Feltrinelli.

Traduttore e saggista, è ordinario di Letteratura francese all’Università di Cassino.

È sposato e ha due figli.